“Robofesta” all'Ipsia Fascetti

Pisa, 19 January 2013

 “Robofesta” all'Ipsia Fascetti 

Diciottesima edizione nazionale della “Robofesta” di sabato 19 gennaio, ospitata dall’Ipsia “Fascetti” di Pisa e organizzata insieme all’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, della Regione Toscana, della Provincia e del Comune di Pisa. 
La giornata prevede momenti di gare alternate a dimostrazioni ed esibizioni nell'ambito dell'elettronica e dell'automazione. Le gare sono: il Minisumo, lotta tra piccoli robot nello stile del Sumo giapponese che combatteranno in una pista circolare nel tentativo di spingere fuori dal cerchio l’avversario, e il Line Follower, un vero tracciato di Formula Uno in cui piccoli robot su ruote devono seguire un tracciato di colore nero su sfondo bianco. 

La parte scientifica di metà mattinata è affidata ai ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna con la presentazione del simulatore grafico della piattaforma umanoide NAO, il robot sviluppato in Europa da Aldebaran Robotics. NAO è un robot umanoide, completamente programmabile e in grado di sviluppare particolari abilità cognitive al punto che il suo impiego viene utilizzato a livello mondiale per la Ricerca e l'Educazione. Un altro piccolo umanoide che verrà trattato sarà iCub, costruito dall' Istituto Italiano di Tecnologia. Il “cucciolo” di robot ha un'estetica che ricorda quella di un bambino di circa tre anni ed è concepito per apprendere esattamente come un essere umano.