Laboratorio di robotica nelle scuole, Stella Targetti e Paolo Dario incontrano i partecipanti

October 26, 2012

Dopo aver fatto lezione di “robotica educativa”, adesso decine di allievi di tre scuole primarie e superiori tra Pisa e la sua provincia presenteranno nella mattinata di venerdì 26 ottobre le loro creazioni a Stella Targetti, Vice Presidente della Giunta Regionale Toscana, istituzione che da sempre ha incoraggiato la diffusione della robotica nei più giovani come strumento per avvicinarli alla scienza e alla tecnologia in maniera spontanea e coinvolgente, e a Paolo Dario, Direttore dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna.

Grazie al programma di “robotica educativa”, sostenuto a livello locale da numerose istituzioni (tra queste il “Centro Risorse Educative e Didattiche” di Pontedera) e portato avanti con entusiasmo da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, questa disciplina così attuale è approdata in numerosi istituti, fra cui la scuola primaria “Salvo d’Acquisto” di Lari (Pisa), l’Istituto tecnico industriale “Guglielmo Marconi” di Pontedera e l’Istituto professionale “Fascetti” di Pisa.

Venerdì 26 saranno questi i tre istituti in cui farà visita la delegazione composta da Stella Targetti e Paolo Dario, accompagnati per l’occasione dai ricercatori che hanno animato le lezioni. Le tappe sono state scelte perché significative del successo ottenuto dalla robotica, presso gli studenti come presso gli insegnanti, ai quali sono stati peraltro forniti nuovi e innovativi strumenti di lavoro.

Alla “Salvo d’Acquisto” i bambini hanno ideato il laboratorio “Erre come robot” e lo presenteranno in tutte le caratteristiche; al “Marconi” per la prima volta è stata introdotta la robotica nelle attività didattiche curricolari; al “Fascetti” da anni si tiene la “Robofesta” da sempre in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna, un incontro annuale in cui i robot – costruiti dai ragazzi – si sfidano in gare di sumo o di calcetto.

La visita di venerdì 26 servirà quindi a tracciare un primo bilancio, anche di fronte a rappresentanti delle istituzioni, e soprattutto a presentare i risultati dei laboratori, avendo come referente il Direttore dell’Istituto di BioRobotica Paolo Dario che, per una volta, avrà di fronte a sé non scienziati suoi colleghi o allievi dottorandi ma giovanissimi “robotici”, ai quali - ha già annunciato – non farà mancare consigli e suggerimenti per “ottimizzare” le loro creazioni. Con Stella Targetti e con Paolo Dario i ricercatori che hanno saputo suscitare l’entusiasmo dei ragazzini con la robotica, disciplina di per sé fortemente interdisciplinare e coinvolgente: tra questi Elisa Buselli, Francesca Cecchi, Pericle Salvini, Giacomo Santerini.